Le nostre sentenze

Tribunale di Bergamo - Sentenza n. 3086/2015 del 29 dicembre 2015, RG N.6487/2010.


Contratto di compravendita di immobile da costruire. Difformità delle opere edili pattuite per inadempienza del costruttore-venditore. Recesso del contratto da parte dell'acquirente. Condanna del costruttore-venditore a restituire all'acquirente il doppio della caparra confirmatoria ricevuta.




Tribunale di Bergamo - Sez. Penale - Sentenza n.204/2017 del 26.01.2017

La vendita di un appartamento, mediante contratto preliminare la cui planimetria non coincide con la scheda catastale allegata al successivo rogito e che rappresenta lo stato di fatto dell'immobile in seguito alle modifiche apportate al sottotetto, non costituisce il delitto di truffa, allorquando il venditore sia il proprietario di fatto del sottotetto-soffitta che risulta inaccessibile per gli altri condomini i quali non ne possono fruire neanche potenzialmente. Il proprietario dell'ultimo piano è proprietario anche della soffitta compresa nel sottotetto e può modificarla in terrazzo e ripostiglio, allorquando sia l'unico che materialmente possa accedere al sottotetto-soffitta, a condizione che mantenga la funzione di intercapedine del preesistente sottotetto mediante la costruzione di opere adeguate come la piastrellatura del pavimento del nuovo terrazzo.



Tribunale di Bergamo - Sentenza N. 1989/2015 RG N. 11000193/2011 del 14 agosto 2015


L'azienda che commissiona dei lavori ad altra azienda deve pagare le opere extra contratto necessarie alla buona riuscita dei lavori


Le opere extra contratto richieste dall'azienda committente o ritenute necessarie per la buona riuscita dei lavori dall'azienda esecutrice, devono essere pagate dalla committente purchè queste siano opportunamente comunicate, motivate e documentate in corso d'opera.


Tribunale di Bergamo - Sentenza N. 3076/2015.

Condannato il costruttore-venditore a restituire all'acquirente il doppio della caparra confirmatoria ricevuta.

In caso di contratto di compravendita di immobile da costruire, il costruttore-venditore che costruisce opere edili difformi da quelle pattuite con la planimetria sottoscritta dalle parti, è ritenuto inadempiente e viene condannato alla restituzione del doppio della caparra confirmatoria versata, oltre interessi e rivalutazione monetaria. L'acquirente, a causa dell'inadempimento del costruttore venditore, può recedere dal contratto di compravendita immobiliare.


Tribunale di Bergamo - Sentenza  al procedimento RG n. 6963/2016.

Viene condannato a restituire la somma versata per l'acquisto e al rimborso di tutte le spese processuali il venditore che non consegna l'auto agli acquirenti che l'avevano già pagata anticipatamente.


Corte d'Appello di Brescia - Sentenza n. 445/2016.


La rinunzia all'eredità ha efficacia retroattiva e risale al giorno della morte del defunto: chi rinuncia all'eredità è considerato come se non vi fosse mai stato chiamato e non risponde dei debiti del defunto.


Le nostre sentenze più recenti

Corte di Cassazione RG. N. 14954/2017
Rinuncia all'assegno di mantenimento
La Corte di Cassazione conferma la sentenza di Appello con cui il coniuge era stato condannato a corrispondere mensilmente all'altro coniuge la somma di € 500,00 a titolo di mantenimento.
E' stata dichiarata irrilevante e priva di valore di confessione la dichiarazione sottoscritta dal coniuge, prima del giudizio di separazione, di rinuncia all'assegno di mantenimento.

Tribunale di Bergamo - RG. N. 1621/2017
Distanze legali

L'immobile edificato ad una distanza inferiore a dieci metri dal fabbricato contiguo deve essere demolito, anche se esso è stato venduto ad altra persona. Devono essere disapplicate perchè illegittime le norme tecniche di attuazione dello strumento urbanistico del Comune di Caravaggio che contrastano con l'art. 9 del D.M. n. 144 del 2.04.1968 che fissa in dieci metri la distanza minima assoluta tra pareti di edifici antistanti. Allorquando nell'immobile siano state realizzate opere edilizie che lo modificano per aumenti di volumetria, di superficie, di sagoma, si è in presenza di una "nuova costruzione che comporta il rispetto delle distanze legali.