News

Corte di Cassazione - Sentenza n. 11504 del 10 maggio 2017.

Trib. di Milano, IX sezione.

L'ex coniuge che guadagna più di mille euro al mese non ha diritto all'assegno di mantenimento.


La Corte di Cassazione ha cancellato il concetto di tenore di vita nelle cause di divorzio, l'assegno di mantenimento viene dato solo se l'ex coniuge non ha i mezzi sufficienti per poter vivere.

Sulla base di questa sentenza, il Tribunale di Milano, IX Sezione, ha stabilito che l'indipendenza economica di una persona, ovvero la sua autosufficienza, è al di sopra dei mille euro mensili; per cui se l'ex coniuge guadagna o ha una rendita di più di mille euro, non ha diritto all'assegno di mantenimento. La nuova norma è applicabile alle cause di divorzio attualmente in corso.


Corte di Cassazione - Sentenza del 9 novembre 2017
Il medico risponde e risarcisce la malattia o la morte del paziente se ciò è dovuto alla sua negligenza
Con la sentenza del 9 novembre 2017, la Corte di Cassazione ha stabilito che il medico risarcisce la morte del paziente affetto da cancro se non ha prescritto accertamenti più approfonditi a partire dall'esame istologico dopo la prima visita.

Per tutti i dipendenti - Corte di Cassazione Sentenza dell'10 ottobre 2017
Il lavoratore licenziato ha cinque anni di tempo per impugnare il licenziamento illegittimo a prescindere dalla conciliazione. Solo l'azione giudiziaria può interrompere la prescrizione prevista dall'art. 1442 cc. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con una sentenza dell'10 ottobre 2017.
Con una sentenza dell'11 ottobrescorso  la Corte di Cassazione ha anche stabilito che qualsiasi dipendente ha diritto ad essere trasferito più vicino alla sua famiglia se ha un genitore disabile che necessita di assistenza anche se vive per conto proprio. Il provvedimento è applicabile sia nei nuovi contratti che in quelli in essere.