Privati

Lo Studio Legale dell’Avv. Andrea Falco e dell’Avv. Luca Falco offre assistenza per la prevenzione del contenzioso e per la soluzione dei diversi problemi che le persone devono affrontare.
In particolare, lo studio offre consulenza e assistenza in ambito stragiudiziale, con lunga esperienza di negoziazione e mediazione civile e commerciale, nonchè in ambito giudiziale nei seguenti settori :

  • Diritto penale
  • Codice della strada e infortunistica stradale: patente ritirata per guida sotto l’effetto di alcool e/o sostanze stupefacenti, ricorsi verso le sanzioni del codice della strada, ricorsi avverso i provvedimenti del Prefetto, assistenza giudiziale e stragiudiziale in caso di sinistri stradali per gli aspetti civili (risarcimento danni) e per gli aspetti penali;
  • Diritto del lavoro: licenziamenti, differenze retributive, previdenza e invalidità, mobbing;
  • Diritto civile: recupero crediti, azioni di risarcimento danni, compravendita di beni, locazioni e sfratti; successioni ed eredità sia legittime che testamentarie con redazione di testamenti e calcolo del valore patrimoniale in successione;
  • Diritto di famiglia: redazione di convenzioni patrimoniali tra coniugi affidamento dei minori, separazione tra i coniugi, cessazione degli effetti civili del matrimonio, modifica delle condizioni di separazione o divorzio, interdizione, inabilitazione e nomina di un amministratore di sostegno, riconoscimenti giudiziali di paternità o maternità), modifica del nome o del cognome, aggiunta di altro cognome;
  • Diritto condominiale e diritto immobiliare e delle locazioni con l’assistenza nella redazione di contratti di compravendita di immobili, recuperi delle somme dovute, sfratti.

Le nostre sentenze

Corte di Cassazione - Sentenza n. 11504 del 10 maggio 2017.
Trib. di Milano, IX sezione.
L'ex coniuge che guadagna più di mille euro al mese non ha diritto all'assegno di mantenimento.

La Corte di Cassazione ha cancellato il concetto di tenore di vita nelle cause di divorzio, l'assegno di mantenimento viene dato solo se l'ex coniuge non ha i mezzi sufficienti per poter vivere.
Sulla base di questa sentenza, il Tribunale di Milano, IX Sezione, ha stabilito chwe l'indipendenza economica di una persona, ovvero la sua autosufficienza, è al di sopra dei mille euro mensili; per cui se l'ex coniuge guadagna o ha una rendita di più di mille euro, non ha diritto all'assegno di mantenimento. La nuova norma è applicabile alle cause di divorzio attualmente in corso.

Corte d'Appello di Brescia - Sentenza N. 2495/2015 del 10 settembre 2015.
E' condannata per mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del Giudice (art. 388 c.p.) la madre che non rispetta i provvedimenti che il Tribunale pronuncia in fase di separazione dei coniugi, in cui si stabiliscono i giorni di permanenza della figlia presso il padre.

Tribunale di Bergamo - Sentenza N. 3076/2015.
Condannato il costruttore-venditore a restituire all'acquirente il doppio della caparra confirmatoria ricevuta.
In caso di contratto di compravendita di immobile da costruire, il costruttore-venditore che costruisce opere edili difformi da quelle pattuite con la planimetria sottoscritta dalle parti, è ritenuto inadempiente e viene condannato alla restituzione del doppio della caparra confirmatoria versata, oltre interessi e rivalutazione monetaria. L'acquirente, a causa dell'inadempimento del costruttore venditore, può recedere dal contratto di compravendita immobiliare.

Tribunale di Bergamo - Sentenza  al procedimento RG n. 6963/2016.
Viene condannato a restituire la somma versata per l'acquisto e al rimborso di tutte le spese processuali il venditore che non consegna l'auto agli acquirenti che l'avevano già pagata anticpatamente.